venerdì 28 marzo 2008

TORINO

video

giovedì 27 marzo 2008

La ragazza che toccò le nuvole

Rita Murphy, La ragazza che toccò le nuvole, Buena Vista

Georgia Hansen proviene da una famiglia di sole donne, che da generazioni hanno la capacità di volare.
Vive con la mamma, le zie Suki ed Eva e con la terribile nonna Myra, la quale dirige e comanda la casa, con rigide regole e tradizioni familiari.
Ma dal nulla compare Carmen, l'irriverente, scandalosa, sconvolgente zia rinnegata dalla nonna e con lei sbucheranno tutti gli scheletri dall'armadio, i segreti di un passato che non è quello che si vuol far credere e così Georgia potrà finalmente spiccare il volo.
Vivamente consigliato da Light Yuci

Buon Compleanno!

Glitter Words

Dagli Autori e dalla redazione

Hannah Montana: una superstar

L'adolescente di cui vogliamo parlarvi è Miley Cyrus (alias Hannah Montana). La quindicenne in questione ha ottenuto il suo pazzesco, e più che meritato, successo vincendo il provino che l'ha trasformata.



Di giorno (nella sua serie televisiva) è Miley Stewart nei panni di una normalissima studentessa del liceo, mentre di notte è la famosissima popstar Hannah Montana. L'attrice/cantante ha già pubblicato due album tutti suoi con i quali ha raggiunto le stelle. Noi che abbiamo ascoltato le sue canzoni possiamo dirvi che è davvero brava, Bad Boy' 95 e Cita' 95 aggiungerebbero che è pure bella.*_*

Evidentemente ha preso spunto dal padre per la scelta della sua carriera, Miley è infatti la figlia di Billy Rey Cyrus, star della musica country-rock. Comunque noi ragazzi la conosciamo grazie agli avvincenti episodi della serie "Hannah Montana" mandati in onda su "Disney Channel".
Le avventure di Hannah sono divertenti e spesso buffe, perciò noi del Maibonsai ve le consigliamo vivamente!
Hello Marti, Fefè95

FINALISTI alla FIERA DEL LIBRO di TORINO

Ricordate il misterioso post del 25 marzo scorso?

Non era a celebrazione dell'inizio delle nuove puntate dei Teletubbies sul Digitale Terrestre, nè di Xiao V. Ma di un evento speciale per la 2^A che dall'inizio dell'anno si sta impegnando nel concorso letterario LIBRINGIOCO, organizzato dalla Fiera libro di Torino, e dopo tanta fatica... ABBIAMO VINTO!!!

(Torta by prof. Francesconi, foto by prof.Lazzaro, nonchè amministratrici del blog e nostre accompagnatrici a Torino)

Ora, dopo aver tirato un sospiro di sollievo, siamo pronti a partecipare alla finale che si terrà a Torino sabato 10 maggio (siamo l'unica scuola friulana, le altre sono tutte lombarde).

Fateci gli auguri ma soprattutto... FATE IL TIFO PER NOI!!!

Light Yuci, Hello Marti & Fefè95

Buona Pasqua bianca


Chi abita a Fagagna ha visto la bufera di neve?

La bufera ci ha colpiti (intendo me e la mia famiglia) mentre tornavamo dalle Marche per le vacanze pasquali. Appena usciti da Mestre prima abbiamo visto il cielo nero e subito dopo... il finimondo. La visibilità era quasi zero assoluto e la nuvola ha continuato a rincorrerci fino al nostro arrivo a casa: pozze dappertutto, sembrava fosse appena passato un tornado.

Alla fine siamo arrivati sani, salvi e un pò intontiti. In tutta Italia però c'è questo strano tempo, ma io sono felice comunque visto che oggi è il mio compleanno, il 27 marzo di tutti gli anni!!!


Ceccofeagne

La Milano - Sanremo


La Milano Sanremo quest' anno è stata molto lunga e faticosa; la gara più lunga che mai (289km) senza contare i 40 km di trasferimento.
E' stata vinta dal campione del mondo di cronometro cioè Fabian Cancellara. Nessuno se le aspettava ma da un tentativo di fuga nato per andare a prendere un altro ciclista ne è nata una fuga vera e propria. Viaggiando a una velocità di 75 km/h il cronometrista ha tagliato il traguardo per primo lasciando tutti a bocca aperta.
Puffo '95

OLIMPIADI

I Giochi Olimpici sono un evento sportivo quadriennale che prevede la competizione tra i migliori atleti del mondo in quasi tutte le discipline sportive praticate nei cinque continenti.
Essi, pur essendo comunemente chiamati anche Olimpiadi, non sono da confondere con l'Olimpiade. Quest'ultima indica l'intervallo di tempo di quattro anni che intercorre tra un'edizione dei Giochi Olimpici e la successiva. Per questo, anche se i Giochi del 1916, del 1940 e 1944 non sono stati disputati, si è continuato a conteggiare le Olimpiadi, cosicché i Giochi di Atene del 2004 sono stati quelli della Ventottesima Olimpiade.
Il nome Giochi Olimpici è stato scelto per ricordare i giochi che si svolgevano nell'antica Grecia presso la città di Olimpia, nei quali si confrontavano i migliori atleti greci.
Il barone Pierre De Coubertin alla fine XIX secolo ebbe l'idea di organizzare dei giochi simili a quelli dell'antica Grecia, e quindi preclusi al sesso femminile, ma su questo punto non venne ascoltato. La prima Olimpiade dell'era moderna si svolse ad Atene nel 1896. A partire dal 1924, vennero istituiti anche dei
Giochi Olimpici invernali specifici per gli sport invernali. A partire dal 1994 l'edizione invernale non si tiene più nello stesso anno dell'edizione estiva, ma sfasata di due anni.
La bandiera olimpica raffigura cinque anelli intrecciati in campo bianco. I colori scelti sono presenti nelle bandiere di tutte le nazioni, quindi la loro combinazione simboleggia tutti i Paesi, mentre l'intreccio degli anelli rappresenta l'universalità dello spirito olimpico.
Come afferma lo stesso CIO, è errato credere che il colore di ciascun cerchio stia a rappresentare un determinato continente.
Il motto dei giochi olimpici è Citius, altius, fortius, ovvero "Più veloce, più alto, più forte".

Quest' anno le Olimpiadi si svolgeranno a Pechino (Cina). Le Olimpiadi cinesi, però rischiano di essere boicottate per gli scontri in Tibet e per il persistente mancato rispetto dei diritti umani in Cina.

Bad Boy '95 & Cita '95

martedì 25 marzo 2008

V!

EVVIVA!

Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us




VISITE


UN GRAZIE A TUTTI VOI!!!



Gli ACROSTICI della 2^A

John Marsden, Ho così tanto da dirti, Junior Gaia-Mondadori
Misteriosa E
Ammutolita,
Ragazza
Impaurita
Nasconde
Atrocità

Luigi Garlando, Mio papà scrive la guerra, Piemme
Mentre
Io
Oziavo
Papà
Andava IN
Posti
Avversi PER
Stilare
Cronache E
Resoconti DI
Inenarrabili
Violenze,
Esponendosi A
Letali
Avventure.
Guerrigliere
Uccisero, CON
Efferatezza
Rapirono
Reporter IN
Afghanistan.

Cotti Andrea, Iso, Fabbri
Informatizzata
Scrittrice
On-line DI
Turbolenti E
Teneri
Amoreggiamenti

sabato 22 marzo 2008

Oscar video YouTube

Assegnati gli YouTube Video Awards 2007


Veramente contagioso!

venerdì 21 marzo 2008

Festival di primavera

Mani coperte di polveri colorate per celebrare il «Basant Utsav», il festival di primavera, a Shantiniketan, 200 chilometri a a nord di Kolkata, in India.

giovedì 20 marzo 2008

La bussola d'oro

Dimenticate protagoniste adolescenti in estasi amorose. Lyra è un maschiaccio che a Oxford comanda una schiera di monelli, mentre nel resto del Paese stanno scomparendo gruppi di bambini dopo misteriosi incontri con individui di cui non si sa niente, se non il nome:INGOIATORI.
Alcuni parlano di uomini con gli occhi verdi, altri di una donna bellissima che porta con sé una scimmia dal pelo dorato.
Finchè ad Oxford scompare qualcuno: Roger, il migliore amico di Lyra.
Lyra è angustiata, ma c’è anche altro a cui pensare.
Al college è arrivata una nuova ospite: una donna bellissima che porta al suo seguito una scimmia dal pelo dorato...




Light Yuci

Jerry Spinelli, Stargirl

Il destino di Stargirl in una società omologata è quello di creare il vuoto attorno a sè. Chi, dopo la popolarità iniziale, può continuare a frequentare un' imbarazzante ragazza che compone canzoni sui triangoli isosceli, intona gli auguri di compleanno a tutti accompagnandosi con un ukulule, balla sotto la pioggia e ha un topo nella sacca coma animale da compagnia? Ci proverà veramente Dori e a modo suo Leo. Ma Stargirl non può essere imbrigliata.
E' un romanzo che fa riflettere sul senso profondo dell'amicizia, sulla sua potenza che va oltre i confini della differenza e ci rende in grado di accettare gli altri, rispettandoli e guardandoli per quello che sono.

L'ultimo elfo


In un mondo freddo e cupo, dove la luce del sole è solo un pallido ricordo, un piccolo elfo si trascina fradicio nella fanghiglia, mentre sogna qualcosa di caldo nello stomaco.
La nonna lo diceva sempre che se si sogna abbastanza forte, i sogni si avverano! Sì, ma... ora la nonna non c'e' più e Yorsh e' rimasto solo. L'ultimo della sua razza, l'ultimo degli elfi, in un mondo troppo insidioso per una creatura fragile come lui.


L'ultimo elfo di Silvana De Mari
VIVAMENTE consigliato da Light Yuci

Tessa e l'amore


Tessa e Wolfie. Wolfie e Tessa. Inscindibili. Chi ha mai conosciuto una coppia più in sintonia? Per Tessa è la prima esperienza, per Wolfie no. Sono nati per stare insieme, per condividere i momenti più felici della loro giovane vita. Tessa riesce a sperimentare ciò di cui aveva solo sentito parlare, Wolfie è un appassionato compagno. Ogni volta che si abbracciano nel mondo nasce un angolo di felicità. Nessuno potrebbe spezzare il loro legame, nessuno... ma non qualcosa!


Hello Marti

mercoledì 19 marzo 2008

Non per essere pedanti-pesanti...

Ci dispiace non pubblicare diversi commenti carichi di K (Ke) e di consonanti (SNNO) e di simboli matematici (XKE'), ma su questo blog siamo affetti da una "forma allergica" alla scrittura frettolosa. Aiutateci!

Se qualcuno non avesse notato proprio nella colonna di destra c'è questo avviso:
"Cari lettori,
ci preme ricordare che questo blog rappresenta comunque un Luogo dell'Educazione, pertanto comportamenti non consoni non saranno accettati. Allo stesso modo non saranno pubblicati commenti che non risultino complessivamente corretti non solo nel contenuto, ma anche nella forma. Tanto per intenderci, ci piace la lettera maiuscola dopo i punti fermi o per i nomi propri; abbiamo spazio (e non costa niente, a differenza degli sms!) per farvi scrivere perchè (al posto di xchè), che (al posto di ke), sono (al posto di sno), più (al posto di +)... E sarà un piacere leggervi! Grazie!"

domenica 16 marzo 2008

Nana

Nana (letteralmente "sette") è un manganime (un manga da cui è stato conseguentemente tratto l'anime) famosissimo non solo in Giappone, ma anche in Italia! E' stato infatti nominato manga di punta della Planet Manga, la casa editrice che si è occupata di pubblicare questo shoujo nel nostro paese.

Nana è la storia di due ragazze in cerca del loro destino: Nana Oosaki vuole farsi un nome nel mondo della musica e Nana Komatsu desidera semplicemente trovare il vero amore. Si incontrano su un treno diretto a Tokyo e si ritroveranno a convivere nell' appartamento 707, dove condivideranno gioie e sventure: i loro destini si incontreranno e insieme intraprenderanno un lungo percorso verso la realizzazione dei propri sogni.

Attualmente in Giappone la serie è giunta al 73esimo capitolo, in Italia la serie regolare è al 33esimo volumetto mentre la collection (una sorta di ristampa) è giunta al 12 numero! Io lo consiglio caldamente perché la storia è veramente avvincente... senza contare che i disegni sono bellissimi!!!



Light Yuci

Attenzione ai "falsi amici"

Bisogna sempre stare attenti ai falsi amici, anche a quelli linguistici. Nel titolo infatti mi riferisco a quelle parole che in inglese hanno una vera e propria somiglianza con parole italiane ma che in realtà tradotte hanno un significato completamente diverso.

Per esempio la parola parents non significa parenti ma genitori, e ancora canteen non è la cantina bensì la mensa. La lista può proseguire con factory che significa fabbrica e non fattoria; brave, coraggioso e non bravo...


Se ve ne ricordate altri potete aggiungerli nei vostri commenti.

venerdì 14 marzo 2008

Pattinaggio artistico... che dolore cadere!!!

Fino ad ora avete letto post sul calcio, sul basket, sul ciclismo... ma adesso vorrei parlarvi di uno sport completamente diverso e ... decisamente più femminile!
Il pattinaggio è sempre stato il mio passatampo e da tre anni è diventato il mio sport.
Pattinare è davvero stupendo: scivolare dolcemente sulle ruote, volteggiare in aria con un delicato fruscio nei capelli, e ovviamente... CADERE! Io ho sempre odiato cadere.
Il più delle volte mi procuro dei lividoni viola che non sloggiano per circa una settimana, ma per ogni cosa bella c'è un prezzo da pagare, NOOOO??? Bè, tralasciando i miei piccoli infortuni, pattinare è davvero divertente: da soli o con i propri amici, in ogni caso non ci si annoia mai!!!

Hello Marti

giovedì 13 marzo 2008

"Noodle soup" or "Egg masala"?

Do you like multi-ethnic food? Have you ever tasted couscous or kebabs?
Chinese food is very popular everywhere nowadays...but also Indian, Mexican, Brazialian, Arabian, Thai restaurants are full of people who like to "explore" the different food from all over the world.
I think it is a nice thing to have the opportunity of eating something different from pasta or pizza. Of course the best way to taste this food would be to try it in the countries of origin (I am sure the taste is a bit different from what we eat here) but if, for different reasons, we cannot have this wonderful opportunity, let's cheer up with a dish of noodle soup or fried rice in the restaurant just round the corner.
...and now help yourselves!
La prof. di inglese vuol verificare pure qui come "masticate" la lingua :-)

TEST: "Sei shopping dipendente?"

Si dice di molti giovani che sono "shopping dipendenti": tu lo sei? Scoprilo rispondendo alle domande che seguono, poi controlla il tuo profilo nella tabella alla fine del test.






1. Vedi in vetrina una maglietta che sembra fatta apposta per te. Come ti comporti?
a) Deve essere assolutamente tua!
b) Ti attira molto, ma occorrono tanti soldi rispetto a quanto hai in tasca.
c) E' bella ma forse è meglio pensarci ancora un po'.

2. Un amico ti invita a casa sua per vedere un film.
a) Non vai: oggi pomeriggio ai stabilito di andare per negozi.
b) Ci vai, e dopo il film gli chiedi se gli va di uscire fuori a fare compere.
c) Trascorri tutto il tempo a disposizione insieme a lui/lei, lo shopping si può rimandare.

3. Hai da poco ricevuto dei soldi per il tuo compleanno.
a) Bene!!! Finalmente puoi spenderli per comprare il DVD che desideri da tempo.
b) Ne spendi ora una parte, il resto del gruzzolo lo accantoni per il futuro.
c) Li metti nel salvadanaio e li utilizzerai per quando sarà necessario.

4. A casa ritrovi un paio di jeans che non hai mai utilizzato.
a) Lo butti, ormai è fuori moda.
b) Provi a modificarlo per renderlo più "moderno".
c) Lo indossi: un jeans è sempre un jeans.

5. In una libreria in centro è ben in mostra il nuovo libro di Harry Potter. Cosa fai?
a) Entri e lo compri. Non puoi resistere alla curiosità.
b) Ti chiedi:"E se in un'altra libreria costasse meno?"
c) Aspetti; forse un amico potrà prestartelo dopo che lo ha letto.


RISULTATI
Prevalenza di risposte a
Non puoi fare a meno di acquistare ogni cosa che desideri. Se non lo fai ti innervosisci e scatta l'ansia. Prima di uscire prova a domandarti:"E' indispensabile ciò che voglio comprare?" Ti aiuterà a riflettere.

Prevalenza di risposte b
Ti piace guardare vetrine e fare spese, ma con oculatezza. Compri solo se è necessario e rifletti bene prima di tirare fuori degli euro dal portafoglio. Hai un buon rapporto con i soldi.

Prevalenza di risposte c
Non ami fare shopping e quando lo fai è perchè il cellulare si è rotto o la maglietta che indossi è inservibile. Prima di spendere i soldi ci pensi mille volte.

Bad Boy'95 & Cita'95

MOIGE e TV

Il MOIGE è il Movimento italiano Genitori che raggruppa oltre trentamila famiglie in tutta Italia impegnate nella tutela dei diritti dei genitori e dei minori nella vita sociale.
I genitori italiani, in un comunicato stampa di febbraio, protestano nuovamente per la scarsa qualità della programmazione di Canale 5, contestando principalmente la fiction “I Cesaroni”.
Questa la dichiarazione di Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio TV del Moige:
“Le critiche maggiori sono arrivate per ‘I Cesaroni’, la fiction di Canale 5 che, pur essendo campione d’ascolti, non è assolutamente adatta al pubblico dei minori”, C’è una costante tendenza alla banalizzazione di tematiche importanti come aborto e sessualità, argomenti che vengono trattati dai protagonisti con superficialità, così come superficiali sono i rapporti tra adulti e ragazzi. L’ambientazione della serie, inoltre, non migliora la situazione: un contesto in cui il sesso sembra essere l’unico protagonista, accompagnato da opportunismo e istintualità, e che vede valori come amore e amicizia relegati in secondo piano”.
A peggiorare la situazione della rete mediaset, l’ennesimo giudizio negativo di “Amici” che, da format nato per mettere in evidenza giovani talenti, è diventato uno spettacolo trash di insulti e volgarità.
Anche Amici”, prosegue Elisabetta Scala, “non ha mutato la sua essenza di programma trash, costituito da volgarità, litigi, isterismi e manie di protagonismo messe in scena dai ragazzi. Gli stessi episodi di volgarità e litigi si possono ritrovare in ‘Buona Domenica’, il contenitore domenicale in cui arroganza e pesanti scontri verbali tra gli ospiti sono ormai consuetudine”.

Sappiamo già che forse ci obietterete che ci si deve divertire, rilassare, distrarre e che in fondo questi programmi sono semplicemente "divertenti"... invece banalizzano, semplificano, svalutano tematiche che meriterebbero ben altra considerazione.
Così come le vostre giovani menti necessiterebbero di ben altri stimoli per abituarvi anche ad esercitare le vostre capacità critiche.

L'ora di geometria nella 3° B

Nella mia classe, nelle ore di geometria, stiamo costruendo i solidi con le canucce e gli scovoli. Un lavoro divertente anche se non tutti hanno avuto dei buoni risultati... Infatti quando si dice di fare i solidi in questo modo tutti pensano sia facile e rapido, ma in realtà è molto difficile.
Siamo partiti con i solidi più semplici tagliando le cannucce e gli scovoli, mettendo quattro pezzetti di scovoli in ogni canuccia e assemblando le canucce. E' un'attività che ci impegna da quasi due settimane, però finito il lavoro manuale si comincia con la risoluzione dei problemi sul quaderno...e si ripiomba nel buio profondo! E voi che ne dite di questo lavoro?
Vi piacerebbe farlo? Proponetelo anche voi ai vostri professori!!!
Maka'94

MJ 23 (MICHAEL JORDAN)

Michael Jeffrey Jordan (Brooklyn, 17 febbraio 1963) è un ex giocatore statunitense di basket che giocava nel ruolo di guardia. Oltre a questo sport ha militato per un anno nel baseball professionistico. E' alto 198 cm. Attualmente lavora come dirigente della famosa casa produttrice di abbigliamento e attrezzatura sportiva "Jordan" in collaborazione con l' azienda "Nike".
Annoverato tuttora fra gli sportivi più popolari al mondo, Michael 'Air' Jordan, in virtù dei titoli conquistati, dei primati personali conseguiti e, soprattutto, dell'impatto rivoluzionario del suo stile di gioco sullo sviluppo della pallacanestro moderna, è quasi unanimemente considerato il più credibile aspirante al titolo di miglior atleta di tutti i tempi.
La sua maglietta numero 23 dei Chicago Bulls è la sagoma della sua tipica schiacciata a gambe divaricate, divenuta poi il marchio commerciale delle linee di abbigliamento a lui dedicate. Gli appassionati non possono non possedere questi gadgets.
Nella sua lunga e prolifica carriera gli sono stati affibbiati una moltitudine di soprannomi: Air è certamente il più famoso e il più diffuso, al quale si aggiungono His Airness ("Sua Ariezza"), MJ, Jesus in Sneakers ("Gesù in scarpette da ginnastica").
Durate la sua magnifica carriera MJ 23 ha realizzato molti record (pensate che è il giocatore più anziano ad aver realizzato più di 50 punti in una partita di basket: a 38 anni, 51 punti contro i Charlotte Hornets).

Bad Boy'95 & Cita'95

mercoledì 12 marzo 2008

Laboratorio AgenziaViaggi

Agenzia Viaggi è un laboratorio che fa viaggiare, ma non solo con la fantasia…

Durante le ore di laboratorio i ragazzi si sono cimentati nell’organizzazione di alcuni viaggi.
Hanno scoperto che, per creare un programma-viaggio, c'è bisogno di tener conto di alcune regole fondamentali:
- avere in mente a chi si rivolge la proposta-viaggio;
- è necessario scegliere nome, logo dell’agenzia indicando indirizzo, telefono, fax, e-mail, sito;

- indicare fin dall’inizio del programma, in forma essenziale il dove, il come, il quando;
- stendere un programma di massima con riferimenti precisi delle giornate (date e giorno della settimana), il tipo di alloggio scelto (categoria indicate dalle stelle dell’hotel) e di vitto (B&B, HB, FB…);
- aggiungere curiosità sui luoghi da visitare, notizie storiche, culturali;
- specificare la presenza o meno di guida e/o accompagnatore;
- elencare, nella parte finale del dossier, che cosa comprende e non comprende la quota indicata;
- controllare gli orari di aerei e treni con relative tratte.
Seguendo queste indicazioni, i suggerimenti di un esperto e con l’aiuto della prof hanno organizzato alcuni viaggi veramente da provare!

Vedere intanto per credere!

Maia'95

sabato 8 marzo 2008

8 marzo


venerdì 7 marzo 2008

Nel Mar Rosso di Sharm el-Sheikh

Il P A R A D I S O !




Si era forse già capito che non ne posso più di questo tempaccio e che agogno se non il mare almeno il sole, il caldo?!?

giovedì 6 marzo 2008

Una partita tutta da ridere


Lunedì un mio amico di 2^D, alcuni di terza ed io, accompagnati dal prof. di educazione fisica, siamo andati in una scuola media di Udine per partecipare a un torneo di pallavolo maschile.
Sapevamo che non avremmo fatto "furore", oltre a ciò si è aggiunto un imprevisto che ci ha fatti sprofondare nella vergogna: le magliette della nostra squadra erano tutte diverse, così il pubblico si è fatto due risate.
Nella partita precedente il Martignacco ci aveva spazzati via come un mucchietto di foglie, vincendo 3-0. Ma lunedì ci siamo rifatti vincendo contro i giocatori di Udine 2-1. Ci siamo piazzati al 2° posto... ehm, va detto che... tre erano le squadre!
Image Hosted by ImageShack.us
Ceccufeagne

Terza media...Che tensione!!!


Frequentiamo l'ultimo anno della scuola media, fra tre mesi avremo gli esami e i nostri prof ci caricano di compiti e di verifiche (in un giorno ne abbiamo avute ben quattro).

Non sappiamo più come andare avanti per organizzarci e per superare l'esame di fine anno con dignità!

Siamo molto stressate, più di meta della nostra giornata la passiamo a studiare e non ci possiamo permettere degli svaghi come per esempio guardare la tv o sentire musica come accadeva fino a poco tempo fa'.
Anche se abbiamo gli esami e dobbiamo essere super pronte non è giusto riempirci così di compiti e verifiche!

Voi che ne pensate?


Betta'94&Achilli'94

Prof.vs alunni o prof.pro alunni?


Odiare: provare un'avversione irriducibile per qualcosa o un'ostilità verso qualcuno, alimentata dal desiderio di nuocergli.
Com'è possibile pensare di provare questi sentimenti nei confronti dei propri alunni?
Eppure molti di loro sono convinti di questo!

Meglio chiarire subito allora: chi sceglie di fare questo mestiere sa che l'insegnamento presuppone una relazione tra professore e studente e sa anche che se questa relazione è serena e positiva molto di quello che viene fatto o spiegato in classe avrà un senso, prima o poi, altrimenti sarà tempo perso per tutti.

Non scambiate quindi i rimproveri o le lamentele degli adulti con manie di persecuzione nei vostri confronti. E' solo uno dei modi che abbiamo a disposizione per rendervi consapevoli di certi comportamenti e contribuire a rendervi persone più attente e responsabili anche in altri contesti.
... con tutto l'affetto che nutriamo per voi.

mercoledì 5 marzo 2008

Settimana bianca

E come se la staranno cavando i NOSTRI EROI?

sabato 1 marzo 2008

Grigio e azzurro

In queste fumose giornate di nebbia, voglia di... GRECIA!

clicca per ingrandire clicca per ingrandire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...