lunedì 6 ottobre 2008

Spontaneità... una parola dimenticata.

Molte persone al giorno d'oggi, e particolarmente noi giovani, fanno solo quello che "fa più figo", dimenticando di essere spontanei, dimenticando di essere se stessi. Questa secondo me è un'abitudine (perchè ormai di un'abitudine si tratta) pessima.
Per qual motivo se al mondo siamo tutti diversi, dovremmo impegnarci a celare la nostra personalità cercando di risultare tutti uguali?
Per farvi un esempio pratico, se prima delle vacanze di Natale io chiedessi a qualche mio compagno "Che ne diresti se domani venissimo a scuola con il cappellino natalizio?" questo mi risponderebbe quasi sicuramente: "Ma sei matta? Vuoi che ci prendano in giro tutti? Assolutamente no!".
E io a questo punto mi chiedo, perchè non dovrei fare qualcosa di cui ho voglia solo perchè ci sarà qualche sciocco pronto a prendermi in giro?
Bene, posso farlo comunque perchè, anche se non fa' "figo" non importa, almeno... fa' spontaneo!

Hello Marty

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Marty, sei un bel tipetto! Ti leggo sempre volentieri sul blog, si vede che hai una forte personalità nonostante sia così giovane. Rimanere sé stessi, in una società che ci vuole omologati, non è facile. Però riuscirci, aumenta l'autostima e ci dà sicurezza. Ci fa capire che non abbiamo bisogno di una maschera "accettabile" per presentarci agli altri. E questo non significa dover trasgredire a tutti i costi le mode solo per dimostrarsi anticonformisti, ma semplicemente personalizzarle, metterci un tocco di proprio, non prendere come un "dictat" tutto quello che ci viene imposto dai media. Se azzardi a portare qualcosa di stravagante e ricevi delle critiche, le critiche non sono quasi mai per quello che hai addosso, ma sicuramente per l'audacia con cui hai snobbato dell'opinione degli altri. Qualità che non è da tutti, e per questo il più delle volte criticata.
;-)
Michela

hello marty ha detto...

Grazie dei bellissimi commenti che mi fai, per me è sempre un piacere leggerli!!! E poi sono felice che tu la pensi come me, è importante "combattere" i media!

Sabri ha detto...

Martina ha affrontato un tema che in questi giorni trovate ben documentato qui...

http://tv.repubblica.it/copertina/tribu-i-nuovi-adolescenti/24828?video

... ma ne riparleremo.
Ancora complimenti, Hello Marty!!!

girovago ha detto...

Più che spontaneo fa autonomo. E il pensiero autonomo rende liberi. Alla vostra età (ma non solo alla vostra) è facile irregimentarsi e seguire le mode imperanti, anche perchè altrimenti si è considerati out. Ma non pensare che il problema sia solo di voi adolescenti. Anche molti adulti sono schiavi delle tendenze. Al "fa più figo", sostituiscono il "più trendy", ma la sostanza non cambia. E gli esempi poco edificanti non mancano. A cominciare dai modelli di donna anoressica imposti nelle sfilate di moda, e dalla moda dei SUV, macchine assolutamente inutili, tanto sono invadenti, rumorose e inquinanti. Non sarà un caso che gli italiani sono il popolo in europa che legge di meno, ma che fa grandi scorpacciate di fiction e reality. E fa piacere che una ragazzina di tredici anni ragioni così. Se non ti dispiace , ho intenzione di fare pubblicità a questo post.
Ciao e complimenti!

Barby 95 ha detto...

Accidenti che commmmmmmmmmentone Girovago e Michela!
Si, anche secondo me è un bellessimo post, molto intellegente.
Anche io la penso così, eppure spesso mi capita di essere vittima di questo "rende più fighi", non sono contenta di questo, vorrei avere più spontaneità, però ho molta paura del giudizio degli altri.
Non riesco a essere me stessa, se non sono omologata mi sento divesa, non è questo che mi dà fastidio ma è ciò che pensano di me gli altri!!!
Vorrei riuscire a combattere contro l'essere "tutti uguali".
Io ho paura di essere diversa dagli alri quasi sempre sui vestiti.
(Be', forse anche il mio commento è venuto un po' lungo!!!)

Sabri ha detto...

Barby, essere "diversi" come intendi tu richiede carattere, personalità, coraggio (alla vostra età), capacità critiche... tutte caratteristiche estremamente positive che fanno di te, di Martina e di tanti tuoi compagni di classe (parlo di chi credo di conoscere abbastanza) individui UNICI e RICCHI.
Siamo fortunati noi insegnanti a poter stare in contatto con persone come voi che ogni giorno ci danno stimoli e fiducia.

tere ha detto...

Ma come mai ti sei messa a fare questi bellissimi post? Continua così Marty!
By Tere

Anna ha detto...

Brava Martina! Sei già una persona autonoma e indipendente e alla tua età è veramente raro. Senti la necessità di essere spontanea in un periodo della vita in cui molti tuoi coetanei "tradiscono" le loro personalità pur di essere accettati. E non solo alla tua età. Hai già capito che la cosa importante è essere se stessi al di là delle mode e delle opinioni altrui e questa è prova di grande maturità da parte tua. Complimenti.

hello marty ha detto...

Wow! Sono davvero felice che questo post sia piaciuto così tanto, grazie mille per tutti i vostri commenti!
Comunque Barby, magari potresti prender un po' di coraggio e fare le tue scelte con la testa, dimenticando le mode che ti opprimono. Ciao!

fiore ha detto...

Ho apprezzato molto il tuo articolo, anche se, col tempo, mi sono reso conto che non sempre "Essere contro" significa essere spontanei. L'importante è sempre la sincerità con se stessi, soprattutto nei momenti difficili.
Continuo a seguirvi con curiosità ed interesse.
Un salutone one one one a Sabri...

Sabri ha detto...

Grazie, Fiore, ricambio con affetto!!!

Anonimo ha detto...

Ti aspettiamo il 23 dicembre col capellino da Babbo Natale! :)
By Miu e Light yuchi

Anonimo ha detto...

Vi seguyo a ruota!
XD 95

Anonimo ha detto...

Comunque asqui hai completamente ragione!
Mi capita spesso, ad esempio se mi vesto in modo un po'"eccentrico" che gli altri della mia età mi guardino come per dire: "Questa è pazza.."
Basta dire qualcosa di diverso di quello che dicono in tv che già ti guardano strana.. mah..
Ma non è forse normale avere delle idee diverse? E non è forse altrettanto normale il volersi confrontare senza aver paura di essere giudicati male??
Devo ammettere che all'inizio anche per me era difficile "dire la mia" perchè avevo paura del giudizio altrui, ma poi ho imparato che confrontarsi non è mai una cosa negativa (tranne quando si confrontano yuci e asqui..xD).
A tutti i ragazzi della mia età: non abbiate paura di dire la vostra o di fare qualcosa di "anormale" (come il cappellino natalizio) è ovvio che potrebbe succedere che qualcuno non condivida le vostre idee, ma questo non vi deve bloccare dall'esprimerle.
XD 95

Sabri ha detto...

... e poi ditemi se non ho a che fare in quella classe con ragazzi speciali!!!!!!

Anonimo ha detto...

XD 95, in nome dei nostri vecchi "confronti" pseudo pacifici, vorrei ricordati una cosa: noi altre siamo le prime a giudicare qualcuno per come si veste, per lo zaino che usa, per le scarpe che indossa... insomma, non sono rari fra di noi i commenti del tipo "ma guarda quella! Ma come si è vestita oggi? Ma che scarpe usa? Ma non si vergogna ad andare in giro così?" (e non dirmi che non è vero :P).
Come diceva Tolstoj (non chiedetemi chi era, ho trovato questa citazione sulla bottiglia del Chinotto): Tutti pensano di cambiare il mondo, nessuno di cambiare se stesso.
Questo per dire che, i primi a mettere in pratica i consigli che distribuiamo così generosamente, dovremmo essere proprio noi stessi 8D

Yuci.

Anonimo ha detto...

Non nego che anche tra di noi non ci siano stati commenti simili, yuci, ma credo che all'inizio per tutti sia così, quando ci si guarda attorno e si vede qualcosa (o qualcuno) di diverso ecco un commento del genere..
Ma poi s'impara a non giudicare una persona per come si veste..
Credo che la frase che hai trovato sul chinotto (xD.. anche il chinotto può essere fonte di saggezza) sia più che corretta e hai ragione, dovremmo mettere in pratica quel che diciamo prima di dire cosa fare agli altri.. ma credo che i nostri confronti pseudo pacifici dimostrino quello che sto dicendo.. io e te diciamo la nostra anche se sappiamo che qualcun'altro pensa diversamente (vedi quando ci "confrontiamo" su Moccia in classe.. xD).. questo per me E' dimostrazione di spontaneità!
E comunque penso che alla nostra età sia importante ragionare con la proprio testa senza paura del giudizio altrui.. magari non sempre è facile, ma credo che sia importante non “massificarsi” e crearsi un’opinione..
XD 95

hello marty ha detto...

Fortunatamente abbiamo tutta una vita davanti per rimediare ai nostri errori di giudizio...

Anonimo ha detto...

Certo certo, sul fatto che sia importante avere una propria opinione non discuto, dal tronde se fossimo sempre tutti d'accordo il 'Bonsai non avrebbe senso! Quel che intendevo dire io e che siamo tutti capaci di dire "Non bisogna seguire la massa", "Bisogna pensare con la propria testa", ma sono molti di meno quelli che hanno il coraggio di presentarsi a scuola, per esempio, con il famigerato cappello da Babbo Natale (Hello Marty, guarda che ci conto!!!) e infine, sono più unici che rari i casi in cui qualcuno riesce a NON GIUDICARE, nemmeno interiormente. Anche perché io credo che la spontaneità sia del tutto soggettiva: personalmente non sento il bisogno di indossare una barba finta e un giubotto rosso per sentirmi spontanea, mi sento molto più spontanea a discutere con XD ad esempio ;D

Yuci

Anonimo ha detto...

XD.. yuci oggi nevicherà..
muhahahahahah..
Per la seconda volta (.. o forse terza?) su tre anni che ci conosciamo la pensiamo allo stesso modo!
No beh comunque.. il cappellino.. si potrebbe fare! =D
XD 95

Sabri ha detto...

... e pare che Hello Marthy il cappellino oggi l'abbia messo!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...