mercoledì 20 ottobre 2010

Una vita tra gli schermi


I computer non sono "TV da leggere" richiedono nuove abilità e stimolano l'associazione di idee.
Oggi le nostre vite sono illuminate da qualcosa come 4,5 miliardi di schermi digitali. Gli schermi riempiono le nostre tasche, le valigie, i cruscotti, le pareti del soggiorno e degli edifici. Siamo diventati il popolo dello schermo.
I computer sono un passo avanti nella tecnologia, ma un passo indietro nella semplicità della vita quotidiana.

fede,LupoAlby,Michi



5 commenti:

Sabri ha detto...

Uhm, devo dissentire con voi, ragazzi!
Per me il pc ed internet sono strumenti che invece rendono la vita più semplice. Permettono di avvicinare le distanze, di conoscere in tempo reale ciò che desideri e non ciò che ti viene propinato, di ridurre di molto i tempi nell'esecuzione di molteplici lavori.

girovago ha detto...

"... un passo indietro nella semplicità della vita quotidiana"
non direi proprio.
E' vero invece l'opposto e poi... siate sinceri. Fareste a meno dei cellulari nelle vostre tasche?

Anonimo ha detto...

Prof. e "girovago" forse avete frainteso le nostre idee: per semplicità noi intendiamo dire non l'utilità della tecnologia ma che la vita senza PC e "company" non era affatto più difficile di quanto sembri.

P.S. anche a noi piacciono gli oggetti di nuova generazione (PC, giochi elettronici, ...)


fede,LupoAlby

Anonimo ha detto...

Noi diamo ragione a LupoAlby e fede.


ULTRABOY
Michi

Autori ha detto...

Non so se te ne sei accorto MICHI ma anche tu hai contribuito a questo POST!

LupoAlby

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...